ortodonzia bambini

L’importanza dell’Ortodonzia

3 marzo 2016 Ortodonzia 1 commento

I denti non crescono allo stesso modo, un dente è diverso dall’altro, una dentatura cambia da una persona all’altra; anzi, il sorriso ci identifica e differenzia in modo netto dagli altri. Alla Dentalday sosteniamo sempre che il sorriso rappresenta la nostra chiave di accesso nella società: il sorriso è la prima impressione che si da alle persone che non si conoscono; più è curato, più la gente ha un’impressione di noi positiva.

È quindi importante, soprattutto per i bambini, che, nel caso di costituzione, sviluppo e posizionamento incorretto dei denti, si agisca per tempo, al fine di evitare anomalie più difficili da curare in età adulta.

Non bisogna, però, dimenticare che l’ortodonzia ha valenza sia per i bambini che per gli adulti: generalmente si consiglia di effettuare una prima visita intorno ai 5-6 anni, in modo tale da intercettare i problemi prima che inizino a presentarsi. Un classico “mal di denti” potrebbe essere causato da un mancato intervento nella correzione dell’apparato dentale dopo che il bambino ha perso i “denti da latte” (dentizione decidua).

Una prima visita non implica il dover adottare immediatamente delle forme di correzione dentale; la visita potrebbe, infatti, non presentare alcun risultato significativo e si potrebbe rimandare il controllo al periodo successivo il cambio dei denti da latte.

Le attività ortodontiche prevedono l’applicazione di prodotti esterni detti “apparecchi ortodontici“. Esistono apparecchi fissi o mobili in base alla necessità del bambino; solitamente, infatti, l’ortodonzia si divide in due fasi:

  1. controllo e correzione delle ossa mascellari tramite utilizzo di apparecchi mobili o fissi; questa fase comprende solitamente il periodo in cui il bambino presenta  una dentatura da latte o mista. Non si agisce direttamente sul dente, bensì si cura la mascella in modo tale da agevolare la crescita della successiva dentatura permanente.
  2. Optimized-ortodonziacontrollo e correzione della dentatura permanente tramite utilizzo di apparecchi di diverse tipologie; in questa fase inizia con la formazione della dentatura permanente, quando cioè il bambino non ha più denti da latte. In questa fase si agisce solitamente applicando attacchi o bracket metallici. Questi apparecchi agiscono sulla dentatura tramite un filo metallico che applica una forza adeguata per correggere il dente e la sua posizione; il filo è tenuto attaccato al dente tramite i bracket metallici.
    mascherina

Esistono anche apparecchi mobili e allineatori esteticamente più accettabili: tra questi vi sono le mascherine trasparenti; viene presa l’impronta dei denti e si costruisce un prodotto su misura. La cura in media dura circa 2 anni e durante tutto il trattamento le mascherine vengono sostituite (in genere ogni 2/4 settimane) in modo tale da far ritrovare ai denti la giusta posizione in modo graduale utilizzando mascherine adatte. Con questi tipi di apparecchi possono esser trattati solo disallineamenti di entità medio/lieve, ma sono quelli che hanno un impatto visivo meno importante.

Il sorriso dei tuoi figli è importante per te e soprattutto per loro. Per evitare il “mal di denti” devi prendertene cura nel modo corretto. Chiedi un parere ad un dentista esperto!

Scritto da Dentalday